Calabria

La Calabria vanta una tradizione enologica antichissima, probabilmente precedente a quella greca, e la produzione è prevalentemente orientata ai vini rossi. L'uva più coltivata della regione è il Gaglioppo, un'uva rossa di sicuro interesse e di sicure potenzialità, con la quale si producono i vini più celebri della Calabria: il Cirò Rosso e il Savuto. Fra le altre uve rosse troviamo il Magliocco Canino, il Nerello Cappuccio e l'Aglianico.

Fra le uve bianche della regione, presenti in quantità minore, troviamo il Greco Bianco, con il quale si produce l'ottimo “Greco di Bianco”, la Malvasia Bianca e il Mantonico.

In Calabria si contano circa 10.000 ettari coltivati a vigneto, in una regione dove meno del 10% della superficie è pianeggiante. Circa il 50% della superficie è collinare e più del 40% montana. I vigneti di conseguenza si trovano per lo più in collina (50%) o in montagna (42%).

La Calabria ha un territorio impervio e difficile, che  la rende però estremamente affascinante dal punto di vista paesaggistico. Circondata dai mari Tirreno e Ionio, si caratterizza per le strette valli e da montagne che la dividono in due e creano differenti condizioni climatiche tra il versante ionico e quello tirrenico. In molte zone della Calabria le vigne hanno terrazzamenti.

La categoria è vuota

Filtra per

Filtra per