DOMAINE ALEXANDRE JOUVEAUX

___

Alexandre Jouveaux era solito lavorare nel mondo della fotografia di moda (per Chanel, nientemeno) ma, come spesso accade, decise di abbandonare le luci per intraprendere una seconda carriera come vigneron nel sud della Borgogna. I suoi vini avrebbero diritto a una delle denominazioni di Macon se Alexandre lo volesse, ma dice che odia così tanto la burocrazia che è felice di etichettarle come vin de table! Le quantità che produce sono minuscole (6000 bottiglie in totale), quindi nessun cliente (domestico o di esportazione) può acquistare più di qualche cartone dei suoi vini.

Alexandre arrivò in Borgogna a metà degli anni '90 e comprò il suo primo appezzamento di viti nel 1999 e finché non ebbe abbastanza vite per vivere, unì il lavoro al domaine con l'insegnamento presso la scuola di vino locale. Alla fine, si dedicò a tempo pieno all'attività di vigneron e mise in pratica la sua filosofia di intervento minimo. Segue un approccio semplice alla vinificazione dei suoi vini, una volta raccolte le sue uve biologiche. I vini non sono filtrati.

Il timbro di fabbrica dei vini di Alex è la loro incredibile freschezza e acidità. 

Per chi è stanco dei Macon pieni , muscolosi e un po' monocromi questi sono i vini giusti.

Anne-Claude Leflaive è un cliente abituale e un ammiratore dei vini di Alex, ma grazie alle sue minuscole quantità non si è ancora ritagliato una fama importante all'interno della scena del vino naturale. Non lo vedi mai in nessuno degli eventi naturali del vino, anche se i suoi vini emergono in tutte le migliori liste di vini naturali di Parigi. Fino a quando non avrà un po 'più di terra, la situazione non cambierà probabilmente!

Ordina per:
Naturale
MONTBARNIER CHARDONNAY (2016)
DOMAINE ALEXANDRE JOUVEAUX
33,91 US$
Visualizzati 1-1 su 1 articoli