SETTIMANA JINGLE BELLS - SCONTI NATALIZI FINO AL 17 DICEMBRE - GUARDA LE OFFERTE!

Categorie

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Pagamento

Offerte

Tutto in una sera...by Emanuele Spagnuolo 19/11/2017

Published : 19/11/2017 13:50:11
Categories : Champagne , Vini di Borgogna Bianchi , Vini di Borgogna Rossi

Tutto in una sera...by Emanuele Spagnuolo 19/11/2017

Ci sono grandi vini da scoprire, ma sono sempre le persone a fare tutta la differenza del mondo...

Una volta l'anno alcuni amici di Londra passano a trovarci qui da Grandi Bottiglie a Torino ed è festa. E' festa perché amano il vino cosi come lo amiamo noi, non come forma di esibizionismo, o tecnicismi fine a se stessi, ma perché davvero ricercano emozioni profonde in piccoli tesori enologici. Sono umili e nonostante abbiano cultura elevatissima non lo danno a vedere e non lo ostentano. Si rilassano e si divertono con noi.

Capita quindi che loro portano qualche grande bottiglia e noi mettiamo le nostre. 

Senza tediarvi metto due riflessioni sui vini degustati. Possono essere utili : 

Marzani Cuvee Azienda Agricola Deidda

Una bella sorpresa, Mongiardino ci ha preso ancora una volta. Non sbaglia mai quando si tratta di grandi bolle.

Si tratta di un metodo classico da uve autoctone a bacca rossa e bianca quali Cannonau, Vermentino e Monica.

I vigneti  sono coltivati sulle colline non lontano dal mare e tutto ciò' si ritrova nel bicchiere. La sboccatura avviene dopo 24 mesi.

Mi è piaciuto molto perché è una bolla unica, non scimmiotta ne' champagne, ne tantomeno la Franciacorta e ci ritrovi tutta la Sardegna.

Credo sia un bell'orgoglio per l'isola avere un metodo classico "cosi territoriale".

Al naso è un esplosione di agrumi, fichi d'india e mille altri dettagli anche floreali. In bocca è pieno, sapido, meno complesso che al naso ma piacevolissimo.

Se ne riparlerà di questa bolla. Gran vino e grande personalità.

Territoriale

Substance Selosse Deg. 2005

Bere Selosse è sempre interessante, ma quando degusti le vecchie sboccature ti rendi conto che hanno una marcia in più.

Scende un po' il perlage, si carica di dorato il colore nel bicchiere e il vino è immenso. Al naso e in bocca.

Un metodo solera , blanc de blancs, che fa il vuoto.

Dura per il 95% delle altre bolle stargli dietro.

Strabordante

Faiveley Corton Charlemagne Recolte du Domaine Grand Cru 2000

Non ci siamo. Purtroppo questa bottiglia perfettamente conservata non fa che confermarmi un'idea negativa sui vini di questo Domaine.

Sia al naso che in bocca una quantità di vaniglia e legno integrata male nel vino.

In bocca è sbilanciato, con un finale amaro fastidioso. Non c'è spinta, non c'è fantasia.

Una delle grandi appellazioni di Borgogna interpretata male a mio modesto parere.

Deludente

Auxey Duresses D'Auvenay 2000 (Leroy)

Come si fa a fare un village in Auxey Duresses in questo modo?

Ebbene non lo so ma potete provare a mandare una mail a Lalou e chiederlo a lei.

Vino immenso, stranamente anche poco legno, elegante, raffinato quasi troppo perfetto per essere vero.

I 2000 bianchi in Borgogna continuano a piacermi. Al solito Madame rivoluzione il metro della classificazione in Borgogna. Tocca agli altri provare a starle dietro.

Elegante

Pommard Les Vignots Domaine Leroy 1996

Purtroppo bottiglia sfortunata, il tappo sembrava ok ma il vino non era lui. Non giudicabile

Sfigato

Sancerre Rouge 1998 Comte Lafond

Vino olfattivamente divertente, perché capisci al volo che si parla di Pinot Noir, ma altrettanto velocemente capisci che non sei in Borgogna.

Il naso era complesso, profondo e dettagliato. Il gioco però finisce li. In bocca il vino era nettamente in discesa e poco interessante.

Didattico

Barolo Riserva Borgogno 1967

Si prega l'attuale proprietà di provare a fare qualcosa di avvicinabile a quei bei barolo  prodotti dagli anni 40' gli anni 70'. 

Divertente, elegante, forse border line, ma mai banale.

50 anni e poter divertirsi ancora con un nebbiolo come in un Lina Park. Chapeau!

Giovane dentro

Cote Rotie Jamet 2007

Che vino! E che annata! Una lama, un vino con un focus di precisione come un cecchino svizzero.

Dettagli olfattivi e gustativi infiniti. In questo monento è fra i migliori in Cote du Rhone ma presto vi parlerò di una nuova scoperta straordinaria.

Uno dei grandi vini di questa magica serata.

Monumentale

Chateau Angelus 2003

Un grande bordeaux con un pregio assoluto. In un'annata calda tira fuori freschezza e bevibilità eccezionale.

E' impotente al naso e in bocca, è lungo. Un po' monolitico forse, cambia troppo poco nel bicchiere per emozionarmi.

Un "muscle wine" ma che ti rende difficile la vita nel degustarlo alla cieca e provare a posizionarlo sulla cartina di Bordeaux.

Poco territoriale

Chateau Cheval Blanc 1996

Questo vino ci ha zittiti tutti. Ammirazione.

Territoriale come pochi, elegante come quasi nessun Bordeaux riesce ad essere a questi livelli.

Giovanissimo. Secondo vino della serata.

Immenso

Gevrey Chambertin 2004 Domaine Leroy

Certo è che se Lalou nel 2004 declassa tutto a village e qui dentro ci ritrovi anche le vigne di Chambertin Grand Cru intuisci perché questo village non solo è il migliore vino della serata mettendo dietro mostri sacri, ma ti stordisce e ti ammalia come pochi vini sanno fare.

E' un turbine olfattivamente parlando. Ha la la spezia e l'eleganza di un Vosne e la forza e la potenza di un Gevrey.

A qualcuno è anche scappata qualche parolaccia di ammirazione profonda . A questo punto e con questo vino si perdona tutto.

Geniale

Selection de Grains Nobles Brand Zind Humbrecht 2006

Ha solo la sfiga  di arrivare dopo il vino di Leroy quando la nostra mente e il nostro cuore erano ancora la'.

Dolce, anzi dolcissimo ma sorretto da un'acidità altrettanto elevata quindi l'equilibrio c'è, eccome.

C'è da imparare per noi italiani sui vini dolci. Qui siamo ad alti livelli. Con il Roquefort l'abbinamento era perfetto.

Equlibrato

Tokaji Sweet Szamorodni 1961

Divertente solo al naso, con note di ciliegia miste a nocciole tostate, caffè e cacao.

In bocca siamo oltre il tempo limite.

Moribondo

Related products

Share this content

© 2012-2017 Grandi Bottiglie srl - P.IVA 10753040012 - All rights reserved